Post

Visualizzazione dei post da 2012

Appunti di storia della Pesca a Mosca. Dall'era antica all'Inghilterra del XVIII Secolo.

Immagine
Ho sempre pensato alla pesca a mosca come ad un'attività tipicamente inglese e forse, questo mio giudizio è dovuto al fatto che proprio in Inghilterra, nel corso del 1800, si sono avute le maggiori innovazioni di questa superba tecnica di pesca. Non a caso si ritiene che la forma più vicina a quella odierna si sia sviluppata proprio lungo le veloci acque dei torrenti e dei fiumi della Scozia e del Northern England così come non è un caso se i maggiori cultori di questa disciplina, almeno sino agli inizi del '900, erano tutti sudditi di Sua Maestà. Tuttavia la pesca a mosca ha origini antichissime al pari delle altre tecniche; la pesca infatti, insieme alla caccia, deve essere considerata come la prima attività organizzata dall'uomo per soddisfare il proprio bisogno di cibo. Nel corso dei secoli quindi, le tecniche usate per catturar pesci sono state le più disparate: dalle più semplici, rappresentate dall'uso di trappole, archi e frecce o lance, alle più articolate che p…

Zero

Immagine
In questo spazio vorrei parlare principalmente di pesca a mosca e conseguentemente, di ambiente.
Non ho la pretesa di insegnare nulla a nessuno ma mi piacerebbe condividere le mie esperienze, siano esse giornate trascorse sul fiume piuttosto che in lago o al morsetto.
Protagonista sarà quindi l'acqua alla quale dedico una frase di uno dei miei idoli.

Occorre essere come l'acqua, cristallina e capace di scorrere tranquilla, aggirando gli ostacoli, mutando la sua forma. Allo stesso modo in grado di distruggere, lentamente o d'impeto, tutto ciò che le impedisce il passaggio. "...Be water my friend" - B. Lee (27/11/1940 - 20/07/1973)